Deleghe di funzioni

Delega di funzioni in materia di riforme istituzionali e di democrazia diretta al Ministro Riccardo Fraccaro

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 giugno 2018 -

Articolo 2 "Delega di funzioni in materia di riforme istituzionali e di democrazia diretta":

1. Il Ministro è delegato a vigilare sulle funzioni di controllo, di indirizzo, di vigilanza, di verifica e di promozione di iniziative, anche normative, nonché ogni altra attribuzione al Presidente del Consiglio dei ministri alle riforme istituzionali, anche costituzionali, e alle riforme elettorali.

2. Il Ministro esercita le funzioni di cui al comma 1 con particolare riguardo:  

a) all'ampliamento e al potenziamento degli enti di democrazia diretta e partecipativa, anche con riferimento agli enti territoriali tenendo conto degli ambiti dell'autonomia dei singoli enti costituzionalmente competenti;

b) allo sviluppo e al coordinamento, in raccordo con i ministri competenti, dell'attività di consultazione pubblica su tematiche di rilevante interesse pubblico e sociale, anche attraverso l'utilizzo di strumenti telematici; 

c) all'individuazione di misure volte a favorire una maggiore partecipazione dei cittadini all'attività delle istituzioni, anche a livello locale tenendo conto dell'autonomia dei singoli enti costituzionalmente riconosciuti;

d) allo studio e al confronto sulle questioni istituzionali, di natura sostanziale e procedimentale, curando a tal fine i rapporti con le istituzioni e i partiti e i movimenti politici, nonché con le istituzioni e gli organismi internazionali e sovranazionali competenti;

e) al rafforzamento e alla corretta applicazione degli istituti di democrazia diretta previsti dalla Costituzione, dalle leggi vigenti nonché dai trattati internazionali ratificati dalla Repubblica italiana.

3. Per le finalità di cui al presente articolo il Ministro si avvale del Dipartimento per le riforme istituzionali.

Torna all'inizio del contenuto