Manovra. Fraccaro: Piano investimenti sulle opere per la crescita

6 dicembre 2018

“Per tornare a crescere servono subito massicci investimenti pubblici, vogliamo aprire cantieri in tutto il Paese per realizzare tante piccole opere diffuse sui territori”. Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia Diretta, Riccardo Fraccaro, intervistato dal Corriere del Veneto e del Trentino.  “Abbiamo stanziato quasi 15 miliardi in più nel triennio per la manutenzione e per le nuove opere - ha aggiunto - consapevoli del fatto che le infrastrutture sono un volano per la crescita del Paese. Con Cassa Depositi e Prestiti abbiamo messo a disposizione 200 miliardi in 3 anni di investimenti pubblici di cui 25 con un ruolo proattivo nella promozione, realizzazione e finanziamento delle infrastrutture. Oltre alle risorse, interveniamo anche sul piano dell’azione di modifica del codice appalti e semplificazione delle norme per sbloccare i cantieri. Noi siamo dalla parte del mondo produttivo del Paese, per questo abbiamo previsto il più grande piano di investimenti degli ultimi anni. La nostra è una manovra espansiva che inverte la rotta dell’austerity e per la prima volta punta sulla crescita. Non ci siamo concentrati solo sulle misure di spesa corrente ma anche e soprattutto su quelle per investimenti in settori ad alto moltiplicatore. Per imprese e artigiani abbiamo un piano ad hoc che prevede taglio delle tasse e semplificazione. I fatti - ha concluso Fraccaro - ci daranno ragione”.

Qui l'intervista completa

Torna all'inizio del contenuto